Recensione Mercedes EQS (2021): il massimo dell’e-lusso

L’EQS è l’offerta di Mercedes-Benz per creare un equivalente elettrico alla sua classe S di punta: la limousine di lusso definitiva, a zero emissioni, se vuoi. Abbiamo guidato il modello di lancio del Regno Unito, l’EQS 450+, un colosso a trazione posteriore, lungo 5,2 m con un pacco batteria grande come Sizewell B, un touchscreen abbinato a un cinema IMAX e un’intelligenza artificiale sufficiente per richiedere Mensa . Continua a leggere per scoprire se è buono come sembra.

Una berlina, ma niente classe A
È un’auto dall’aspetto insolito, la cinque porte EQS. C’è qualcosa di leggermente piramidale in esso, con il suo naso tozzo e il retro che si innalza bruscamente nella cella passeggeri a cupola e allungata in mezzo. Ma la parte anteriore a filo e la forma a goccia non assomigliano affatto a un mattone: con un coefficiente di resistenza aerodinamica di 0,20, Merc afferma che è l’auto più aerodinamica del mondo. Forse meno piramide, pezzo di Toblerone più fuso.

Le porte sono ugualmente insolite. Dimentica le maniglie delle porte a scomparsa, l’EQS ha le porte a scomparsa. Avvicinati e si apre, e mentre ti siedi al posto di guida con il suo comodo poggiatesta in cotone idrofilo, premi il freno e si chiude di nuovo. Non c’è da stupirsi che questa luxobarge richieda fino a 350 sensori, alimentando una miriade di funzioni dall’autopilota in autostrada congestionato al calcolo continuo di dove fermarsi per l’energia.

Quindi devi fare i conti con… Hyperscreen (oh, essere stata una mosca sul muro in quella riunione di denominazione)! Fondamentalmente, questa funzione opzionale da £ 8000 è una banca di schermi siamesi larghi quasi 1,5 metri, con uno per il passeggero per guardare film o regolare le impostazioni dell’auto, un ampio touchscreen centrale e la chiesuola digitale configurabile dal guidatore. C’è un piccolo pannello di controllo per il volume stereo, la modalità dinamica e l’avvertimento di pericolo nella console centrale, ma gli interruttori sono un premio e il vecchio touchpad Merc o la ghiera cliccabile non si vedono da nessuna parte.

Sovraccarico di gadget! Mettiamoci alla guida
Ho guidato la prima auto elettrica di nuova generazione di Mercedes, il SUV EQC, per nove mesi e la differenza è notevole. Ora c’è una scelta di colonne sonore del gruppo propulsore – optiamo per Silver Waves – e molte variazioni di illuminazione dalla striscia LED in cima al cruscotto. Accelera forte e le luci diventano rosse, accompagnate da un rumore sintetizzato inaspettatamente basso e gorgogliante che fa un pugno decente di echeggiare il flusso e riflusso delle prestazioni del motore elettrico. Ho trovato tutto molto divertente, ma accetto che molte persone mettano a tacere tutti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *